Input your search keywords and press Enter.

Inaugura l’Associazione Accessibilità & eventi DEAF APS: intervista a Donatella Ruggieri

Una nuova Associazione per dare un futuro migliore alle persone affette da disabilità invisibile: è Accessibilità & Eventi Deaf APS, nata a giugno 2020 in piena pandemia Covid-19. L’Associazione ha inaugurato le sue attività a metà ottobre, e ci siamo fatti raccontare da Donatella Ruggieri, Presidente dell’Associazione com’è andata, e quali sono i suoi obiettivi.

Raccontateci la vostra giornata di inaugurazione.
La giornata dell’inaugurazione è stata molto bella, tanti sono stati gli invitati che hanno reso speciale questo evento, amici di fiducia, nuovi amici con cui si è instaurato un nuovo rapporto professionale e anche di collaborazione come accaduto con voi, familiari, il sindaco di Montesilvano Ottavio De Martinis, consigliere delegato alla disabilità Giuseppe Manganiello, poi anche altre associazioni con cui collaboriamo. È stato molto emozionante.

Quali sono i motivi che vi hanno spinto a costituire l’Associazione?
I motivi che ci hanno spinto a costituire l’associazione sono nati proprio da me, anche con il supporto di mio marito. L’ intento è di accogliere quella fascia di persone affette da una disabilità invisibile quale la sordità e dare loro un futuro migliore ma soprattutto accessibile. Poi abbiamo anche la categoria Eventi che sta a significare che ci sono talenti sordi che difficilmente riescono a sfondare, e per questo ci occupiamo anche degli artisti organizzando festival internazionali, film per il cinema di alcuni registi sordi, teatro, magia, danza, etc.

Quali sono i progetti futuri dell’Associazione?
L’associazione è nata a giugno, sotto ai tempi del covid sono riuscita a offrire la mia collaborazione con l’azienda Blue Italy spa di Montesilvano per testare varie mascherine trasparenti che per noi la stiamo vivendo come una condanna. La mascherina trasparente facilita la comunicazione visiva con il proprio interlocutore in quanto è fondamentale leggere il labiale. Spero che gli udenti arrivino a capire l’esigenza dell’uso della mascherina trasparente. Infatti abbiamo sponsorizzato le Oblò che sono state indossate il giorno dell’inaugurazione e anche durante la conferenza stampa fatta il giorno prima, il venerdì.
Poi proprio venerdì, appunto il giorno della conferenza stampa, con la collaborazione dell’associazione Emergenza Sordi Aps di Roma, abbiamo attivato un servizio SOS Telegram per i sordi per le situazioni di emergenza a Montesilvano. Questo è stato possibile, proprio grazie alla collaborazione con il comune di Montesilvano, l’ufficio disabili di Montesilvano e la polizia locale di Montesilvano.
Questi sono stati i nostri lavori finora, ma non finisce qui.  C’è molto da lavorare sul campo dell’accessibilità in tanti settori. Bisogna offrire ai sordi la piena autonomia di vivere la vita senza rendere conto agli altri.

Come vi rapportate alle altre realtà associative?
con le altre associazioni noi offriamo sempre la nostra disponibilità, il supporto, perché collaborare insieme garantirebbe di camminare lontano.