Input your search keywords and press Enter.

Dalle fragilità alle opportunità. “CasAism”: costruire una rete di prossimità

CasAism” è il progetto che Aism insieme alla Regione Abruzzo, al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e in collaborazione con il Comune di Popoli, ha voluto rivolgere alle persone con sclerosi multipla (SM) residenti nel contesto territoriale della “Montagna Pescarese” che a causa della distanza dal Capoluogo di provincia non beneficiano di interventi di supporto e assistenza strutturati e duraturi nel tempo.

In un programma di contrasto alle condizioni di fragilità e di svantaggio della persona con disabilità saranno coinvolti 22 comuni della Provincia inseriti nell’Ambito Distrettuale ECAD 17 (Abbateggio, Alanno, Bolognano, Bussi sul Tirino, Caramanico Terme, Castiglione a Casauria, Corvara, Cugnoli, Lettomanoppello, Manoppello; Pescosansonesco, Pietranico, Roccamorice, Salle, Sant’Eufemia a Maiella, Scafa, Serramonacesca, San Valentino, Tocco da Casauria, Torre de Passeri, Turrivalignani), con il Comune di Popoli che funge da riferimento e sede operativa.  

Chi si avvicina ad AISM, trova una zona sicura, trova qualcuno a cui affidarsi e trova risposte di cui fidarsi, trova un esercito silenzioso di persone che ogni giorno è al loro fianco per garantire i diritti, per offrire prossimità e sostegno e per proteggere la rete sociale.

Con “CasAism” abbiamo approntato un piano di intervento innovativo per il territorio di riferimento per i singoli, le famiglie, e per bisogni comuni delle persone residenti nel contesto territoriale della Montagna Pescarese e compatibilmente con i decreti governativi e le restrizioni progressivamente introdotte, opereremo affinché non vengano meno le risposte di orientamento, di assistenza, di supporto sociale ed emotivo alle persone, oggi più che mai.

Quando le persone sono più impaurite e fragili, l’Associazione si fa ancora più vicina.

Il primo obiettivo di “CasAism” è quello di rafforzare e allargare il contatto e la relazione con le persone con SM e i loro familiari del territorio intercettando tempestivamente bisogni ed esigenze, per questo è stato predisposto uno sportello telefonico gestito da una operatrice:

Ho la SM, a chi chiedo?

Lo Sportello di orientamento e accoglienza è già operativo chiamando lo 085.8424181 o scrivendo ad  aismpescara@aism.it

 Tematiche di sportello:

– Informazioni generiche sulla Sclerosi Multipla e Aism

– Supporto diretto alla persona

– Accertamento invalidità civile e stato di handicap

– Riabilitazione

– Mobilità e barriere architettoniche

– Lavoro e collocamento mirato

– Servizi socio sanitari sul territorio

– Ambito emotivo e supporto psicologico

– Tutela della persona

– Attività di inclusione sociale

La modalità di intervento sarà caratterizzata da un’azione sinergica tra Aism e tutti gli attori presenti sul territorio: Enti Pubblici, Servizi territoriali, Enti del Terzo Settore, Associazioni e persone coinvolte dalla SM in un’ottica di collaborazione, di crescita intelligente e partecipata dell’intero tessuto sociale.

L’obiettivo ultimo è quello di strutturare una rete chiara, pertinente e duratura di servizi, di partnership e di volontari intorno ai destinatari che allevi la realtà della loro disabilità e quella delle loro famiglie, sostenendo condizioni di vita dignitose e un sistema di relazioni soddisfacenti dove poter agire, scegliere e vedere riconosciuto il proprio ruolo e la propria identità oltre la malattia.

Per questo sarà fondamentale il lavoro continuo e capillare di informazione, sensibilizzazione e cultura sulla malattia, sulla disabilità che favorisca la consapevolezza e l’adesione alla causa associativa da parte di una comunità sempre più ampia e sviluppi il volontariato nel territorio di riferimento.

Voglio diventare volontario Aism: a chi chiedo?

Il referente dei volontari è già operativo chiamando lo 085.8424181 o scrivendo ad  aismpescara@aism.it

 Continua e si intensifica l’impegno di Aism, sempre più assiduo e concreto nel contrasto alla SM: il Covid-19, imprevisto ed eccezionale nella sua drammatica invadenza, ci ha trovati forti e uniti più che mai.   

Un anno di incertezze, viviamo ancora nell’incertezza, alla quale è molto probabile ci dovremo abituare, ma noi sappiamo che con l’incertezza si convive, può essere gestita, organizzata, contenuta. Ce lo insegna l’esperienza di vita di tanti giovani che ricevono la diagnosi di sclerosi multipla, quella spaventosa, che scombina la loro vita, gli impegni, le abitudini, gli amici, i progetti.

La sclerosi multipla. Grave malattia del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e spesso invalidante, una delle più gravi del sistema nervoso centrale. La SM può esordire a ogni età della vita, ma è diagnosticata per lo più tra i 20 e i 40 anni e nelle donne, che risultano colpite in numero triplo rispetto agli uomini. Per frequenza è la seconda malattia neurologica nel giovane adulto e la prima di tipo infiammatorio cronico. La causa o meglio le cause sono ancora in parte sconosciute. la sclerosi multipla si manifesta per lo più con disturbi del movimento, della vista e dell’equilibrio, spasticità, mancanza di forza, fatica, disturbi delle sensibilità, sessuali, cognitivi, dell’umore, della parola e della funzione degli sfinteri.

I numeri. In Italia, ogni anno, 3.400 persone vengono colpite dalla sclerosi multipla. Una nuova diagnosi ogni 3 ore. Delle 126 mila persone con SM, il 10% sono bambini; e il 50% sono giovani sotto i 40 anni. L’Italia è il paese a rischio medio-alto di sclerosi multipla: è di oltre 5 miliardi di euro l’anno il costo sociale medio della malattia. È una grande emergenza sanitaria e sociale. In Abruzzo 1 persona ogni 504 cittadini è affetta da Sclerosi Multipla, sono 2.600 le persone con SM abruzzesi con circa 75 nuove diagnosi l’anno. 18 di queste coinvolgono cittadini della Provincia di Pescara. In Provincia di Pescara vivono circa 640 persone con SM. 

Chi è AISM. AISM, insieme alla sua Fondazione (FISM) è l’unica organizzazione nel nostro Paese che da oltre 50 anni interviene a 360 gradi sulla sclerosi multipla, indirizzando, sostenendo e promuovendo la ricerca scientifica, contribuendo ad accrescere la conoscenza della sclerosi multipla e dei bisogni delle persone con SM promuovendo servizi e trattamenti necessari per assicurare una migliore qualità di vita e affermando i loro diritti.

Nata nel 1994, la sezione Aism di Pescara interviene sul territorio provinciale rispondendo ai bisogni e alle esigenze primarie riconosciute nelle persone coinvolte: accoglienza, informazione, orientamento, affermazione dei diritti, supporto e servizi (supporto alla mobilità, assistenza domiciliare ed extra-domiciliare, telefono amico, supporto psicologico, supporto legale, attività di benessere psico-fisico).

Tradurre una crisi in opportunità è dura, ma è la nostra storia e vogliamo rendere il nostro impegno una nuova occasione per le persone con Sclerosi Multipla della Montagna Pescarese.

 

Contatti di Sezione:

telefono: 085.412478

email: aismpescara@aism.it

Contatti Social Network:

Facebook: AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla (Pescara)

Instagram: aismpescara