Input your search keywords and press Enter.

La mappa del bene comune – le foto di “Noi, Voi, Zanni”

Si è svolta il 13 settembre a Pescara, nel quartiere di Zanni, la conferenza stampa di presentazione del progetto “Noi, voi Zanni”, attivato dal CSV Pescara in partenariato con la rete composta da Aido PescaraVidesLa casa di Cristina e Aned Regionale. L’iniziativa vuole richiamare l’attenzione della cittadinanza sul miglioramento delle condizioni di benessere della periferia, coinvolgendo la comunità di Zanni nel potenziamento del sistema di relazioni e di rapporti di reciproca responsabilità, attraverso la musica, l’arte e il confronto tra diverse generazioni. Da qui il titolo “Noi, Voi, Zanni” per sottolineare ii tema dell’inclusione sociale, esigenza che emerge in tutta la sua criticità nelle periferie e un obiettivo ancora lontano dall’essere realizzato, perché la periferia rimane, più che una dislocazione geografica, un luogo mentale, un’immagine consolidata di mondo-a-parte anche quando inserita nei centri cittadini.

A differenziare questa esperienza di volontariato è il suo svolgersi in rete tra le associazioni, con una modalità di azione nuova e in linea con le attuali richieste della progettazione sociale. “Il Csv di Pescara – dichiara il coordinatore Lorenzo Di Flamminio – ha voluto dimostrare di essere la casa delle associazioni. In due anni di lavoro, iniziato con i bandi progetto del 2017, siamo arrivati all’attuale modalità di intervento che mette al centro la valorizzazione dell’impatto sociale del volontariato, punto che deve diventare dirimente nel dialogo con la Pubblica Amministrazione: cosa accadrebbe a Pescara se le associazioni smettessero di erogare i loro servizi?”

Alla conferenza sono intervenuti i rappresentanti delle associazioni coinvolte, il consigliere regionale Antonio Blasioli, l’assessore comunale alle politiche sociali Adelchi Sulpizio, Stefania Catalano, consigliere comunale e referente per l’inclusione dell’Ufficio scolastico regionale, e Antonio Ciofani, medico nefrologo da anni impegnato con le associazioni che si occupano di donazione.

“Noi, Voi, Zanni” è il primo a partire dei cinque progetti in rete attivati dal Csv di Pescara che saranno presentati nei prossimi giorni e che saranno monitorati in corso d’opera per ottimizzare l’efficacia degli interventi, abituando così le associazioni a guardarsi e ad acquisire consapevolezza sul proprio valore nella società.

Sabato 21 settembre il progetto ha visto andare in scena il secondo appuntamento collettivo, ovvero il concerto del coro dell’associazione La casa di Cristina, accompagnato dall’associazione culturale Voci d’Arte e dalla Croce Rossa di Spoltore. 

Gli aggiornamenti dei progetti saranno disponibili sul sito www.csvpescara.it 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *