Input your search keywords and press Enter.

Il Banco Alimentare compie trent’anni: le foto della festa in piazza Salotto

Grande festa venerdì 17 maggio in piazza Salotto a Pescara per i trent’anni del Banco Alimentare: la nostra opera, infatti, è stata fondata nel 1989 da don Luigi Giussani e dal cavalier Danilo Fossati, ed è arrivata anche in Abruzzo nel 1997.

Uno stand con una mostra fotografica, marmellate solidali e materiale informativo hanno accolto scolaresche, passanti, cittadini, autorità e amici durante tutta la giornata. Accanto, anche un furgone proveniente da Roma e ripartito per Cosenza, in una sorta di tour che sta legando tutte le regioni italiane con lo slogan “Compagni di Banco. Da 30 anni, in viaggio”.

Molto apprezzata in particolare la mostra fotografica, a cura di Enrico Genovesi, che ha raccontato con immagini e testi il senso profondo di questa opera di carità che dura da trent’anni: non solo la grande capacità di lotta allo spreco, ma anche l’umanità di un’esperienza che ha restituito dignità a tante persone in tutti questi anni, dando vita inoltre ad un esempio positivo e riuscito di economia circolare. Scolaresche, passanti e autorità hanno ascoltato di buon grado la spiegazione, lasciandosi catturare dai quattordici pannelli tanto belli quanto profondi.

Nel corso della giornata il Banco Alimentare, rappresentato dal presidente Luigi Nigliato e dal direttore Cosimo Trivisani, ha consegnato attestati di gratitudine a tanti partner, amici e volontari che nel corso del tempo hanno sostenuto quest’opera, tra cui il Comune di Pescara e la Regione Abruzzo, rappresentati rispettivamente dal vicesindaco Giovanni Di Iacovo e dall’assessore alle Politiche sociali Piero Fioretti.

La giornata si è conclusa con un aperitivo antispreco, ideato dalla chef Katia De Candia, che ha creato ottimi spuntini, facili da riproporre e, soprattutto, capaci di evitare che del cibo vada buttato nelle nostre case.

Fonte: https://www.bancoalimentare.it/it/node/4994

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *