IN EVIDENZA

A A A

Video di presentazione del logo

Bandi

Incontro di presentazione del Corso nelle scuole

Nuovo Regolamento Patrocinio del CSV




Editoriale del numero 1-2018

È possibile intravedere un di più per il mondo del Terzo Settore? Cosa è richiesto dalle norme e che cosa dobbiamo modificare nelle nostre associazioni? Queste e altre domande inizieranno a trovare risposta proprio il prossimo 23 febbraio, presso la sala Favetta del Museo delle Genti, a Pescara.

Per le associazioni e per i Centri di Servizio per il Volontariato in particolare, i cambiamenti introdotti dalla legge 117 del 2017, nota come codice del terzo settore, richiedono lo sforzo di non dare nulla per scontato, non giudicando aprioristicamente, ma di scoprire, sperimentandolo, quanto di nuovo ci viene proposto.

Affrontare con positività questo momento di trasformazione, equivale a voler essere protagonisti, in un mondo che cambia continuamente, accettando la sfida mettendo le mani in pasta per verificare la bontà di quanto prospettato e anche per contribuire a correggerlo, se occorre.

Tutti noi, a qualunque titolo coinvolti, nel CSV abbiamo sempre cercato di valorizzare tutto quello che accade nel territorio nel tentativo di costruire il bene comune, da qualunque parte venga. Abbiamo sempre pensato, adoperandoci per questo, che il nostro compito è quello di favorire l’agire volontario in ogni ambito della società civile valorizzandolo e sostenendolo.

Proprio per questo abbiamo aperto, oramai un anno fa, un dibattito tra tutti gli attori della società, noi compresi, ponendo la domanda se sia  possibile una comunità solidale e se sì, a quali condizioni. Ci ha colpito l’interesse che abbiamo riscontrato nella comunità del nostro territorio e questo ci ha incoraggiato a proseguire sul cammino incontrando, durante l’anno trascorso, molti soggetti e aprendo canali comunicativi con loro.

A un anno di distanza dall’inizio di questo percorso vogliamo rilanciarlo, mettendo a tema proprio il cambiamento, richiesto a tutto il mondo del Terzo Settore, innescato dalla nuova legge e dai decreti attuativi fino ad oggi promulgati dal governo. È possibile intravedere un di più per il mondo del Terzo Settore? Cosa è richiesto dalle norme e che cosa dobbiamo modificare nelle nostre associazioni? Queste e altre domande inizieranno a trovare risposta proprio il prossimo 23 febbraio, presso la sala Favetta del Museo delle Genti, a Pescara.

Dopo tale approfondimento abbiamo pensato di trascorrere la serata insieme agli amici volontari, in compagnia di una buona musica e di un bicchiere di vino, per favorire quella conoscenza reciproca che, a nostro avviso è alla base di una comunità che desideri essere solidale.

Vi aspetto,

Il Presidente, Casto Di Bonaventura