Input your search keywords and press Enter.

Dalla Piazza del bene comune alla Mappa del bene comune: sei mesi di costante dialogo con la città

Il 3 febbraio 2017 il CSV Pescara ha aperto la Piazza del bene comune, ponendo le basi per l’avvio di un dialogo fitto e costante con il territorio cittadino e provinciale, e con i suoi bisogni. Il 31 luglio 2019 quella stessa Piazza si è trasformata in una Mappa più grande, una Mappa del bene comune che accoglie i 5 progetti nati e sviluppati assieme alle reti di Odv che hanno partecipato alla Manifestazione d’interesse indetta fra aprile e maggio. Ma proviamo a riavvolgere il nastro e a raccontare che cosa è successo nei primi sei mesi di attività.

Con l’incontro all’Auditorium Petruzzi del 4 febbraio 2019, dal titolo “Protagonisti nel costruire lo sviluppo”, il CSV ha ripopolato la Piazza aperta due anni prima per condividere la programmazione per il 2019, legandola a doppio filo con i movimenti e i cambiamenti non solo del mondo del Terzo Settore, ma anche e soprattutto del Terzo Settore abruzzese, che da qui a pochi mesi vedrà la nascita di un ente nuovo, il CSV Abruzzo. Fulcro della programmazione è la mescolanza tra esperienza e formazione, articolata nella creazione di un ecosistema di cui fanno parte lo sportello della sostenibilità, le Manifestazioni d’interesse e la Scuola di progettazione. Nei primi 6 mesi l’ecosistema ha preso vita e si è mosso a braccetto con le Associazioni del territorio, che hanno risposto in maniera sorprendente e positiva. Lo sportello della sostenibilità è diventato presto un punto di riferimento, e ha accompagnato le Associazioni nell’ideazione e nello sviluppo dei progetti da attuare in rete.

La Scuola di progettazione, che ha visto consumarsi i primi due appuntamenti (Analisi della domanda e ideazione l’11 aprile e Fasi della progettazione il 17 maggio), è stata incrociata con le giornate di formazione generalista, sempre legate al tema del lavoro di rete (fra associazioni) e di gruppo (in associazione).

Prima di Pasqua si è chiusa l’edizione n. 19 di Io, tu… volontari, progetto con cui il CSV ha attivato un importante dialogo di promozione del volontariato all’interno delle scuole. La giornata finale del 16 aprile, ospitata dall’IPSSAR De Cecco, è stata l’occasione per far incontrare l’esperienza, quella delle Associazioni che lavorano da anni sul territorio, e la scoperta, quella dei ragazzi al primo approccio col mondo del volontariato. L’incontro è diventato racconto, orale e cartaceo, sotto forma di diario o di piccoli post-it, e ha lasciato una traccia da cui partirà la ventesima edizione, già in rampa di lancio per settembre 2019.

L’esperienza del Tavolo della Ludoteca è un segno indelebile del rapporto crescente con il tessuto cittadino considerato come marginale dai più, e da percepire invece come uno spazio inclusivo. L’attivazione delle convenzioni con lo Spazio Matta e con l’Associazione Percorsi sono due ulteriori indicatori di attenzione ai bisogni delle Associazioni: i luoghi in cui promuoversi e contattare la cittadinanza, e gli strumenti tecnologici per aggiornare la loro comunicazione all’era digitale.

A proposito di comunicazione, l’attività del CSV Pescara non ha potuto prescindere dal rinverdire proprio quell’area. Lo sportello della comunicazione guida le Associazioni nella promozione degli eventi e di diffusione della mission, nella ricerca di volontari e nel dialogo con il territorio. L’area comunicazione ha seguito fin dall’inizio i progetti che il CSV ha attivato in rete con le ODV a partire dal 10 giugno, fino ad arrivare al 31 luglio, data che segna la fattiva attivazione di 5 iniziative disposte in aree differenti della città e della provincia. Stiamo provando a costruire una Mappa del bene comune che raccolga più piazze, e presto ve la racconteremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *